Giorgio De Chirico / L'APOCALISSE...ed ecco un gran Drago ! Presentato da Partners Gallery

Giorgio DE CHIRICO - L'APOCALISSE...ed ecco un gran Drago !

Presentato da Partners Gallery

  • Anno
    1941
  • Tecnica
    Litografia
  • Dimensione dell'immagine
    0,0 x 0,0 cm / 0.0 x 0.0 in
  • Dimensione del foglio
    34,0 x 27,0 cm / 13.4 x 10.6 in
  • Tiratura
    132 / 150
  • Prezzo
    Su richiesta
  • Referenze
    Edizioni della Chimera, Milano,
  • Visite
    242
  • Stato
Giorgio DE CHIRICO - L'APOCALISSE...ed ecco un gran Drago !

Opera firmata a matita in basso a destra dall'artista.

esemplare nr. 132 Edizione tiratura : 150 esemplari. Parte di una artella completa di 20 litografie.

Provenienza : Volume "L'APOCALISSE" Edizioni della Chimera Milano 1941 Officina d'Arte grafica A.Lucini & C. In-folio cm 34,5 x 27 Pagine XXVI, 142, [4] e 20 Tavole litografiche originali di Giorgio de Chirico fuori testo stampato su carta Japon ( prima Edizione ).

Bibliografia : Pubblicata nel catalogo ragionato dell' Opera grafica 1921 - 1969 Edizioni Bora Bologna 1996 Referenza Pagina 172 figura 115a.

Certificato di provenienza della Galleria.

Note :

APOCALISSE: …ed ecco un gran drago…“E apparve un altro segno nel cielo: ed ecco un gran dragone rosso che aveva sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi. E la sua coda trascinava la terza parte delle stelle del cielo e le gettò sulla terra” (Ap.cap.12,3-4). Con lo sguardo candido e lo stupore di un bambino Giorgio De Chirico traccia le linee di una figura mostruosa, che spinge avanti le zampe artigliate, pronta a ghermire l’osservatore, a trasportarlo nel suo mondo. De Chirico, nella sua Apocalisse, si svela al nostro sguardo e ci accompagna tra le pagine del libro sacro più misterioso e terribile: quella profezia della fine del mondo che porta a meditare sulla dolorosa sorte dell’uomo.

Giorgio De Chrico e l’APOCALISSE Nel 1941 lo scrittore e poeta Carrieri chiede a Giorgio De Chirico di illustrare l’Apocalisse. E l’artista, con entusiasmo, scrive: “in quella grande e strana casa che è l’Apocalisse [...] io sogno incuriosito e felice, come il fanciullo, tra i suoi balocchi, nella notte di Natale”. Con gli occhi di un bambino De Chirico racconta la visione di Giovanni: non l’orrore dell’abisso, ma l’Amore del Padre e del Figlio. Le immagini sacre si riempiono allora di libertà e di speranza e portano un’innovazione iconografica profonda nella storia millenaria delle illustrazioni del libro giovanneo.

Contactez Partners Gallery
Warning ! Amorosart hosts known and recognized dealers, it is however necessary to take the basic precautions for all online purchases.

GRAFICHE DISPONIBILI DI DE CHIRICO

Copyright Amorosart 2008 - 2022 - CNIL n° : 1301442 - Glossario - F.a.q